Ottieni subito il diploma! Fino a tre anni in uno. Chiedi Info.
 
Sei in:  Home » Diploma » Diplomi e qualifiche » Scuola barman
Scuola barman

Scuola barman

Quella del barman (o bar tender) è una professione affascinante e ambita da molti giovani, anche perché permette di lavorare in contesti legati al divertimento notturno (bar, discoteche, club e locali vari, etc.) e di conoscere tante persone. Però diventare un buon barman non è così semplice come si potrebbe credere: ci vuole passione, impegno e soprattutto, per partire con il piede giusto, bisogna frequentare una scuola barman seria che faccia acquisire quantomeno le basi del mestiere!
Scegliere una scuola barman valida è un ottimo modo per iniziare a farsi strada in questo settore: infatti, nel momento in cui si andrà a cercare un impiego, avere alle spalle un buon percorso formativo nel mondo del bartending può aiutare molto ad inserirsi velocemente.
In questa breve guida vedremo come diventare barman, cosa bisogna fare per ottenere il diploma scuola barman ed iniziare a lavorare nel settore con tutte le carte in regola per costruirsi una carriera di successo!
L'istituto alberghiero: una buona base da cui partire
Iniziamo dalla scuola alberghiera: se hai 14 anni, hai appena terminato le scuole medie e ti frulla già in testa l'idea di lavorare come barman, allora la scuola giusta a cui iscriversi è l'istituto alberghiero, scegliendo per il triennio conclusivo l'indirizzo di sala. In questo modo non otterrai un vero e proprio diploma di barman, ma un diploma di operatore da sala-bar (con relativa idoneità per la somministrazione di bevande e alimenti) che di certo è un'ottima base da cui partire per avviare una carriera nel settore più specifico del bartending.
Inoltre, per diventare un buon barman, il diploma di maturità è sempre un titolo utile perché permette di farsi una discreta cultura generale: e visto che in qualità di bartender si è sempre a contatto con le persone, avere un po' di cultura, saper parlare e relazionarsi bene con la gente è una parte piuttosto importante del lavoro.
Una volta terminato l'alberghiero, se il tuo obiettivo è ancora quello di diventare bartender, allora potrai specializzarti e completare la formazione scegliendo un buon corso per barman: in questo modo diventerai un professionista e potrai iniziare a cercare lavoro!
Vediamo subito come scegliere una buona scuola per barman.
Corso barman: come scegliere quello giusto
Per frequentare la scuola barman giusta e aumentare le possibilità di trovare un buon impiego, bisogna anzitutto verificare due aspetti: in primo luogo che si tratti di una scuola barman certificata e riconosciuta legalmente (in modo che il titolo ottenuto sia realmente spendibile a livello lavorativo) e in secondo luogo che offra una didattica di qualità.
Sostanzialmente, un valido corso per bartender dev'essere tenuto da docenti qualificati (ovvero da professionisti del settore), deve unire alla teoria anche la pratica e quindi la sperimentazione sul campo (senza di essa è impossibile imparare bene le varie tecniche e i vari trucchi del mestiere) e per finire deve formare un barman dalle competenze complete (questo significa che alla fine del corso lo studente dovrà essere capace di preparare non "solo" drink e cocktail, ma anche ottimi smoothie e frullati, cappuccini, bevande analcoliche e via discorrendo: un buon bartender dovrebbe saper fare tutto questo).
Quanto tempo ci vuole: durata dei corsi
La durata di un corso dipende dal suo livello di approfondimento e dagli argomenti trattati. Infatti, generalmente ogni scuola per barman propone corsi differenti: ci sono quelli di base pensati appositamente per le esigenze dei neofiti del settore e quelli più avanzati e completi.
In linea di massima, un corso di base dura più o meno 70 ore, mentre quelli più completi possono arrivare anche a 270 ore circa (dipende comunque dalla scuola).
Ci sono anche scuole che offrono la possibilità di optare per un corso di barman online, seguendo le video lezioni in tutta comodità da casa!
Scuola barman: le Associazioni e Federazioni a cui rivolgersi
Come abbiamo appena visto, scegliere un corso per barman serio e ben fatto è di fondamentale importanza per non sprecare un'opportunità formativa che può fare la differenza per la propria carriera.
Per avere maggiori garanzie di serietà consigliamo di frequentare i corsi organizzati dalle Associazioni e Federazioni del settore, come l'Aibm (Associazione Italiana Bartender & Mixologist), l'Aibes (Associazione Italiana Barmen e Sostenitori) o la Fib (Federazione Italiana Barman).
In alternativa, si può considerare anche l'idea di frequentare i corsi di formazione professionale delle Regioni o delle Province: a volte si tratta di corsi validi, per cui vale la pena informarsi e valutare.
Sbocchi professionali
Una volta scelto e concluso con successo un buon corso per barman, le opportunità di lavoro non dovrebbero farsi attendere molto, specie se il candidato è disponibile a spostarsi dalla zona in cui risiede.
Infatti, com'è naturale e comprensibile, gli sbocchi lavorativi del barman sono più numerosi nelle zone molto turistiche (dove abbondano locali, strutture ricettive, discoteche, etc.), sia in Italia che in altri Paesi (se si conoscono un po' le lingue - soprattutto l'inglese -può essere interessante anche un'esperienza lavorativa all'estero).
Si può quindi trovare lavoro nella grandi città turistiche così come nelle località balneari o montane più conosciute, lavorando per la stagione turistica oppure per tutto l'anno in alberghi, bar, residence, villaggi turistici, locali notturni, discoteche, etc.
Vai alla versione mobile - Informativa sulla Privacy - Politica dei Cookie
©Ediscom Spa - P.I. 09311070016 - Pec: - Uff. Reg. di: Torino - REA N. 1041819 - Cap. soc.: 120.000€